Bandiera della Danimarca, quello che devi sapere

Come per molte bandiere, la semplicità di alcune non rispecchia in realtà il profondo significato simbolico che c’è dietro. Questo succede anche per la bandiera della Danimarca, che è formata da uno sfondo di colore rosso con una croce bianca.

Un po’ di storia

A confermare la semplicità della bandiera danese è anche il nome che con il quale i cittadini la chiamano: Dannebrog, Panno danese. Nonostante questo, però, questa bandiera detiene ben due primati. Il primo, forse destinato alle statistiche ma di grande importanza e rilievo, è quello di essere la più antica bandiera esistente ad oggi. La sua creazione risale al 1625 e ha resistito fino a oggi.

Il secondo primato è quello di essere stata di ispirazione per le bandiere di tutti i paesi scandinavi. Non a caso Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca e Isole Far Oer sono rappresentate dallo stesso tipo di disegno, anche se con colori differenti.

Un’antica leggenda narra che la bandiera danese “cadde dal cielo” durante la battaglia di Lyndanisse, nella quale Re Valdemaro II, sotto ordine di Papa Onorio III, attaccò e conquistò i territori estoni nelle grandi crociate del Nord. Tale battaglia si svolse nell’attuale Tallinn.

La croce nella bandiera: significato

Nonostante non si possa credere al fatto che una bandiera sia caduta dal cielo per mano divina, la religione è sicuramente una delle ragioni che possono spiegare la presenza di una croce sulla bandiera danese. Probabilmente, secondo l’opinione di alcuni storici, questa croce potrebbe essere ricollegata proprio al periodo delle crociate danesi ed essere simbolicamente legata ad esse. Allo stesso modo, è possibile trovare un’analogia con gli stendardi che i crociati utilizzavano proprio durante le loro battaglie. Da notare, a tal proposito e forse a conferma di tale tesi, che la croce compare anche in altre bandiere di aree molto lontane, dove però hanno avuto luogo altre crociate, ad esempio Malta.

Il colore rosso

Come per molte altre bandiere, il colore rosso può essere aperto a varie interpretazioni. La più comune è quella che lo vede simboleggiare il sangue dei caduti in battaglia. Nel caso della bandiera danese, esso sarebbe dunque il sangue di chi ha perso la vita nelle crociate del nord.

Bandiera della Danimarca e Coca Cola: uno strano caso

Recentemente, Coca Cola ha avuto un’idea di marketing che ha coinvolto la Danimarca e la sua bandiera. Secondo la tradizione, i danesi sono soliti accogliere i passeggeri che arrivano in aeroporto sventolando la loro bandiera, indipendentemente da chi si presenta allo sbarco. Così, l’azienda americana ha deciso di distribuire le bandiere danesi “nascondendole” nel suo logo.

C’è infatti chi ha notato che tra la lettera “O” e la lettera “L” del marchio si possa mimetizzare la bandiera danese, con il colore rosso dello sfondo e il colore bianco della croce, del tutto identici alle tinte usate dalla Coca Cola.

Con enorme stupore della Coca Cola stessa, i passeggeri hanno notato le bandierine nascoste e chi è stato più veloce ha potuto portarsene a casa una.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *