Consigli per gestire i figli da separati

Durante una separazione esistono diversi momenti di instabilità e caos nella vita di chi si trova ad esserne protagonisti e così può capitare che alcuni genitori non riescano a tenere a freno l’emotività e a pensare lucidamente che i propri figli sono anch’essi immersi in questo caos e che per loro è del tutto nuovo e che spesso devono affrontare tutto questo senza i mezzi necessari per metabolizzare il tutto.

In questa guida si cerca di focalizzare alcuni importanti punti, alcuni consigli specifici per tutti i genitori che intendono salvaguardare la stabilità emotiva e fisica dei propri figli anche durante un periodo di grande instabilità come quello della separazione.

Nel dettaglio capiremo il perchè è sempre meglio mantenere un dialogo costruttivo tra i due genitori, cercando di evitare al massimo qualsiasi tipo di litigio. Per far crescere un figlio nel migliore dei modi sarà molto importante essere dei genitori sempre presenti, non mancando mai agli eventi più importanti. Inoltre un ruolo particolare svolte la gestione dei nuovi partner, che dovrà essere fatta con molta accuratezza e delicatezza.

Evitare litigi

Evitare i litigi è molto importante per gestire bene il distacco e per mantenere la psiche dei propri figli sana con una crescita cognitiva libera dalle costrizioni che un ambiente litigioso e pieno di rabbia può causare.

Gli studi più recenti mettono in luce come veder litigare i propri genitori getti sui bambini ansia e insicurezza che si traducono poi in un peggior rendimento scolastico e in una fruizione non ottimale dei vari aspetti della vita compresa la socialità con i propri coetanei.

È quindi importante evitare di litigare di fronte ai propri figli e se ciò non dovesse essere possibile rimane comunque il vincolo di mantenere, sempre, i toni all’interno della discussione pacata per non accentuare il disagio del piccolo.

Dialogo tra i genitori

Mantenere il dialogo da ambo le parti è uno dei cardini più importanti, cercare di continuare a dialogare è assolutamente necessario per il bene dei figli, anche se il divorzio può mettere a dura prova la capacità di rapportarsi efficacemente e con calma.

All’inizio, consigliano gli esperti, può essere utile mantenere un dialogo civile sugli aspetti pratici ed emotivi strettamente necessari a mantenere un ambiente familiare sano per i propri figli.

Il dialogo tra i genitori permetterà di gestire insieme le decisioni che vengono prese in favore dei bambini e contribuiranno a mantenere una stabilità emotiva e di indirizzo decisionale, atti al buon sviluppo caratteriale dei propri figli.

Essere presenti

Il genitore che lascia la casa deve necessariamente essere presente per i propri figli, è indispensabile che i bambini e i ragazzi non avvertano questa lontananza più del necessario e non vivano il trauma del distacco.

Per far questo c’è bisogno della collaborazione di entrambi i genitori. Colui che ha lasciato la casa dovrà sempre farsi trovare pronto mettendo a volte da parte le proprie insicurezze e la propria rabbia per continuare a vedere, scrivere e sostenere le scelte di vita del bambino.

D’altro canto è anche molto importante che chi rimane in casa con i figli sia capace di integrare nelle scelte il coniuge assente e abbia la capacità di far sentire presente l’affetto rassicurando i propri figli e capendone le possibili fragilità.

Festeggiare insieme

Le festività sono un momento molto importante per la serenità dei bambini, proprio per questo festeggiare insieme al proprio nucleo familiare al completo per loro è molto importante. Ricordiamo che per un bambino una festa è molto più importante che per un adulto, quindi essi la vivono in maniera determinante e non avere i propri cari affianco potrebbe causare dei traumi.

Essere presenti durante i compleanni o le festività natalizie è fondamentale e proprio per questo i genitori separati devono trovare il modo, se ce ne sono, di appianare le divergenze pensando esclusivamente alla completezza emotiva dei propri figli.

Gestire i nuovi partner

È perfettamente normale che dopo una separazione o un divorzio si possa cominciare a uscire e a intrecciare relazioni con dei nuovi partner, tuttavia è importante per il benessere dei bambini che essi siano inseriti nella routine familiare un poco alla volta, senza in alcun modo accelerare i tempi.

In questo modo, conoscendoli pian piano e costruendo con essi un rapporto personale che non sia specificatamente basato sul coercitivo inserimento nella famiglia, i bambini potranno interagire con essi e scoprirsi in rapporti amichevoli e spesso confidenziali con i nuovi partner, senza incorrere nel rifiuto che velocizzando la conoscenza potrebbe inevitabilmente insorgere.

E’ chiaro che riuscendo a gestire ottimamente i nuovi partner, sarà anche molto più semplice vedere i propri figli. Infatti in caso di antipatie verso i nuovi compagni, potrebbe essere molto più complicato anche organizzarsi per vedersi; invece se i figli saranno contenti di incontrare i partner terzi, il tutto sarà estremamente più semplice.

Lascia un commento