Copri capezzoli: cosa sono e tipologie

Oggi, a molte donne piace quella sensazione di libertà che regala il non portare il reggiseno: si tratta di una scelta libera, personale e consapevole.

Eppure, la forma ben visibile del capezzolo sotto il tessuto potrebbe recare disagio, per non parlare dello sfregamento su di una zona particolarmente sensibile, per ovviare a questi inconvenienti molte donne preferiscono comprare i copri capezzoli.

Per questo oggi si trovano in commercio varie tipologie di copri capezzoli: in questo articolo spiegheremo quali sono, come scegliere quello più adatto e infine come acquistarlo facilmente su Amazon, in maniera economica e pratica, grazie al servizio di reso.

A cosa servono

I copri capezzoli sono anche conosciuti con il nome di petali e sono utilizzati per nascondere la forma e il colore del capezzolo, donando al seno una linea liscia e omogenea sui vestiti.

I copri capezzolo possono essere molto utili nei casi in cui si volessi indossare un vestito con un ampio scollo a V sia sul davanti che sul dietro, per non mostrare fastidiose bretelle di reggiseno e per avere un look super elegante.

Molte donne utilizzano i copri capezzoli anche sotto il costume da bagno, sia per prendere semplicemente il sole che per nuotare. Il copri capezzolo si può anche trasformare in un accessorio sexy oppure alla moda da indossare in maniera visibile e provocatoria sotto una maglia trasparente come fanno in estate molte star.

Le tipologie

Esistono un’infinità di tipologie di copri capezzoli ma l’importante, soprattutto se si è nuovi all’utilizzo di questi, è conoscere le principali: i più diffusi sono i copri capezzoli in silicone adesivi, che non richiedono nastro o colla, sono facilmente trasportabili in una borsetta e non si spostano.

Il silicone è un materiale adatto anche alle pelli più sensibili e, una volta rimosso, può essere lavato e fatto asciugare per poter essere riutilizzato fino a 25 volte. La particolarità è che sono completamente invisibili grazie al colore neutro. I copri capezzoli in tessuto sono spesso a forma di fiore o a cerchio, ma anche a X.

Sono generalmente monouso, e sono l’ideale per non avere irritazioni da contatto con i vestiti, sono però molto sottili e per questo coprono solo leggermente la forma del capezzolo. Altro discorso riguarda i copri capezzoli con nappe e paillettes che si abbinano alla lingerie in pizzo e sexy. Si tratta di nipple cover riutilizzabili molto sofisticati e ricamati.

Scegliere il copri capezzolo giusto

Tra tutte le scelte disponibili è vero che resta difficile capire quale di queste è più adatto alle proprie esigenze e soprattutto misure. In questi casi è importante conoscere l’opinione delle donne che ne hanno già fatto uso, per sapere quale copri capezzolo ha una vestibilità migliore.

C’è da dire che il copri capezzolo in silicone è economico, riutilizzabile, e soprattutto è quello più coprente, grazie proprio al suo materiale.

Tra i più quotati, ci sono i copri capezzoli di silicone che hanno anche la funzione push up: coprono perfettamente i capezzoli e allo stesso tempo sostengono il seno senza bisogno di fastidiose bretelle. Solitamente sono disponibili in tre misure e adatti anche a taglie forti.

Acquistarli su Amazon

Acquistare un copri capezzoli su Amazon è una delle scelte più veloci ed efficienti; Amazon offre la possibilità di valutare e controllare comodamente a casa il copri capezzoli ideale per tutte le esigenze.

La scelta è amplissima: ce ne sono di ogni marca e tipo, e una volta effettuato l’ordine la consegna sarà puntuale e celere come solo Amazon sa fare.

Cosa molto importante: ordinando su Amazon si possono valutare gli articoli anche in base alle recensioni e alle opinioni di chi ha acquistato il prodotto, leggendo le esperienze di altre donne; con Amazon è possibile acquistare un copri capezzoli adatto e di buona qualità, senza sforzi, e vederselo recapitare a casa in tutta comodità.

Fare il reso su Amazon

Fare il reso su Amazon è davvero facilissimo: se si è alle prime armi con l’acquisto dei copri capezzoli è possibile che questi possano essere della misura sbagliata o non conformi, ma non c’è nessun problema; in pochissimo tempo si potrà richiedere un reso.

Il reso può essere richiesto entro trenta giorni dall’acquisto; in tal caso Amazon provvederà a restituire l’intero importo pagato escluse le spese di spedizione.

Per fare un reso si può contattare il servizio clienti attraverso uno dei canali di contatto disponibili e chiedere direttamente ad un operatore la volontà di restituire l’articolo. Si può anche richiederlo in tutta autonomia effettando l’accesso al proprio account Amazon per poi recarsi alla voce ‘i miei ordini’.

A questo punto, bisognerà selezionare l’ordine per il quale si intende richidere il reso e cliccare su restituisci o sostituisci articoli. Dopo questi semplicissimi passi basterà seguire le istruzioni, stampare l’etichetta che Amazon fornirà, imballare il prodotto e inviarlo secondo le modalità prescelte sul sito Amazon (che di solito sono ritiro del corriere o consegna in ufficio postale).

Lascia un commento