L’importanza dei giochi educativi per la crescita dei bambini

I bambini sono ormai bombardati da migliaia di informazioni e stimoli che però, il più delle volte, non sono utili alla loro crescita emotiva, sensoriale ed intellettiva.

Se da un lato tablet e smartphone hanno cambiato la vita di tutti noi connettendoci col mondo e fornendoci notizie e dati in tempo reale, dall’altro lasciare i bambini in balia di questi strumenti non è solo pericoloso ma anche deleterio per la loro crescita.

Ecco perché l’importanza di regalare giochi educativi e divertenti ai bambini è fondamentale per stimolare la loro evoluzione modo corretto.

Non è un mistero che il gioco sia decisamente l’attività più importante per un bambino, non solo a fini del divertimento ma soprattutto per l’apprendimento di nozioni e concetti sempre nuovi.

Soprattutto i bambini dai 2 ai 6 anni trasformano ogni singola azione in gioco che è praticamente il loro unico strumento per scoprire il mondo che li circonda.

Quindi perché non sfruttare questo particolare per fornire loro giochi educativi?

L’importanza del gioco fin dai primi giorni di vita del bambino

Fin dai primi giorni di vita i bambini cercano di relazionarsi con ciò che li circonda in modalità gioco quasi istintivamente.

In verità i bimbi non dovrebbero interpretare nessuna delle attività che praticano come un obbligo ma tutto dovrebbe essere finalizzato al gioco ed al divertimento.

Dai 2 anni in su è quindi utile fornire loro dei giocattoli, meglio ancora se in legno naturale non verniciato con pitture tossiche, che siano in grado di insegnare loro le lettere ed i numeri.

Il tutto sempre in un clima di gioco e divertimento.

Di solito questi giochi sono particolarmente colorati così da stimolare le abilità sensoriali dei più piccoli ed anche la loro curiosità.

Utile anche stimolarli a disegnare e colorare, non importa se inizialmente non riusciranno minimamente a colorare nei bordi.

L’importante è far fare loro attività divertenti ma allo stesso tempo educative che facciano scoprire loro sempre cose nuove.

Perché è importante che il genitore giochi assieme a loro

Gran parte dei giochi educativi che è possibile acquistare o realizzare in casa non sono ovviamente giochi di società.

Ci si può infatti giocare in solitaria ma è importante che il genitore sia costantemente accanto al bambino durante la fase di gioco e di apprendimento per diversi motivi.

Per prima cosa è importante monitorare che i bambini non mettano in bocca parti del gioco che potrebbero essere ingoiate. Da qui è bene sottolineare quanto sia fondamentale verificare l’età consigliata per ciascun gioco prima di acquistarlo.

In generale, al di sotto dei 3 anni è buona regola evitare di acquistare o creare giochi con parti che potrebbero essere facilmente messe in bocca dai piccoli.

Fino a quell’età, infatti, sono estremamente portati a compiere questo gesto sempre in funzione della volontà di sperimentare e scoprire il mondo attorno a loro.

Dicevamo dell’importanza di stare accanto ai bambini quando imparano e si divertono attraverso i giochi educativi.

Non solo per la loro sicurezza ma anche per guidarli ad un più corretto e completo apprendimento. Con un gioco in legno il cui scopo è far conoscerei numeri  potrebbe essere interessante stimolarli ancora di più chiedendo loro di fare delle piccole addizioni, al fine di far elaborare al meglio in concetto di quantità.

E pur vero che fino ai tre anni di età i bambini, anche se in compagnia, tendono a giocare da soli anche quando si trovano con dei loro coetanei.

La fase evolutiva del gioco avviene dopo i 6 anni quando i bimbi sono alle elementari ed hanno iniziato ad imparare a relazionarsi e socializzare con gli altri bambini.

Anche in questa fase far fare loro dei giochi educativi assieme a coetanei è di fondamentale importanza per sviluppare in loro abilità relazionali e di condivisione.

Giochi educativi per stimolare la creatività e la fantasia

La fantasia e la creatività sono due abilità essenziali che un bambino deve sviluppare ed alimentare nel corso dell’infanzia.

Bando a videogames, è utilissimo fornire loro dei giochi semplici e divertenti che possano liberare la loro vena creativa mettendoli in condizione di poter esprime le proprie emozioni senza aver paura di essere giudicati.

Esistono, ad esempio, giochi in legno magnetici che permettono ai bimbi di poter creare delle storie visive con personaggi e paesaggi sempre diversi.

Una buona idea potrebbe essere quella di chiedere loro di raccontare a voce ciò che hanno creato in modo tale da accrescere anche la fiducia in se stessi e la capacità di esprimere ciò che provano ad un piccolo pubblico di amici o familiari.

Giochi per stimolare le abilità motorie e contenere l’aggressività

Mai dimenticare l’importanza dell’attività motorie per i bambini.

Muovendosi e facendo attività fisica migliorano l’equilibrio e la coordinazione ed inoltre riescono a contenere l’aggressività, imparando a gestirla.

Esistono tanti giochi educativi da poter fare in casa per aiutarli a migliorare le abilità motorie.

Uno di questi potrebbe, ad esempio, essere una tenda da basket che permette di lanciare delle palline leggere e colorate verso il canestro. In questo modo i bimbi possono sfogarsi e fare movimento anche se fuori è brutto tempo o non è possibile andare a giocare al parco.

Lascia un commento