Mamma ho caldo!

Mamma ho caldo!” quante volte in questi giorni sentiamo il nostro bambino dire questa frase? L’estate si avvicina e con essa anche le alte temperature, ma i bambini e i lattanti hanno più difficoltà ad adattarsi al nuovo grado di calore. Ecco alcuni consigli per tenere il nostro piccolo “al fresco”.

L’ambiente della casa: in primo luogo è bene che la casa e gli ambienti frequentati dal bambino siano freschi. Ricordatevi di tenere aperte le finestre per areare la zona di mattina e di notte (questo può limitare anche l’accesso in casa di insetti e zanzare!). Va bene tenere l’ambiente areato anche con l’uso di ventilatori, ma non eccedete con l’aria condizionata e in ogni caso spegneteli se il bambino manifesta disagio.

Acqua e merende fresche: per tenere il piccolo idratato e rinfrescato bisogna pensare anche agli alimenti, fate bere al bambino molto acqua (non solo quando manifesta di avere sete) e optate per ghiaccioli, gelati e frutta fresca come merenda sana e a prova di caldo.

Viva la natura: quando fa molto caldo è importante non tenere il bambino chiuso in casa, ma fatelo uscire all’aperto nelle ore più miti, meglio se in luoghi in mezzo al verde con molti alberi e vegetazione. Questo gli darà una carica di frescura e ossigeno, inoltre con la bella stagione è un vero peccato stare chiusi in casa!

Giochi con l’acqua! Un metodo per rinfrescarsi divertendosi è giocare con l’acqua, come fare piccole gare di pistole a spruzzo o far galleggiare le barchette in una bacinella. Se non avete un giardino, potete andare in piscine o parchi comunali.

Scottature: mai lasciare le scottature a se stesse! Alla lunga possono provocare febbre nel piccolo e con il caldo crescente può essere pericoloso. Qualora si verificassero lenitele subito con un Schiuma Spray specifica per bambini come Bepanthenol.

Lascia un commento